contatti  | English

27
MAG
2015

Le aziende raccontano

Azienda Agricola Damati, dall’allevamento al bancone la filiera è garantita

La società a conduzione familiare si occupa di pregiate razze bovine dalla loro nascita alla commercializzazione, a tutela degli animali e del territorio. Michele Grisi: “La nostra carne è cento per cento naturale”.

Conquistare la fiducia del consumatore è tra gli elementi chiave per il rilancio del settore carne, e ciò può essere fatto soprattutto attraverso la tracciabilità dell’intera filiera, dall’allevamento degli animali fino alla commercializzazione di filetti e hamburger. Lo sanno bene all’Azienda Agricola Damati, dove da anni la famiglia Grisi fa crescere e lavora carne di altissima qualità, apprezzata anche dagli chef dell’alta ristorazione.

 

Situata nella Val d’Illasi, ai piedi dei monti Lessini, la società a conduzione familiare è dal secondo dopoguerra che alleva, macella e vende bovini, con tecniche orientate al rispetto non solo degli animali, con un'alimentazione a base di cereali e foraggi locali, ma anche alla salvaguardia del territorio. Nelle sue strutture si trovano oggi vacche nutrici di razze Limousine, Charolaise e Aubrac per ottenere vitelli da ingrasso, insieme a vitelloni-scottone a carne rossa e vitelli a carne bianca.

 

Si tratta di animali pregiati e da carne. In particolare, la Charolaise, di origine francese ma molto presente anche in Toscana, è una buona nutrice, caratterizzata per di più da una produzione di latte molto ricco di grasso. Diverso discorso è da fare per la Limousine, razza sempre d’oltralpe, utilizzata in Italia e quindi anche dai Grisi come vitello da ristallo e da allevamento. Entrambe si distinguono per la rusticità e la qualità della carne magra e fine.

 

“La nostra è una filiera completa – racconta a Eurocarne Post Michele Grisi -, e accompagniamo il vitello in tutte le fasi del suo sviluppo a partire dalla nascita. Grazie alla nutrizione che noi gli forniamo con ingredienti 100% naturali, la tenerezza della carne è garantita, e per questo molto apprezzata anche dai palati più difficili. Non utilizziamo antibiotici e forniamo soprattutto le macellerie di Verona e Vicenza”.

 

Dopo la fase del pascolo, gli animali vengono sottoposti al finissaggio. La novità degli ultimi anni dell’azienda Damati è la costruzione di un grande macello di proprietà familiare, dove, oltre ai bovini, vengono trattati anche suini, ovini, equini e selvaggina. “In genere siamo in grado di fornire circa 50 capi a settimana – conclude Michele -. In molti ci conoscono, ma vorremmo che le nostre carni siano apprezzate anche altrove, rispetto al nostro bacino di utenza. Per questo abbiamo partecipato all’ultima edizione di Eurocarne, per pubblicizzare i nostri tagli e rassicurare che questa carne è garantita e sicura al 100%”.


Fonte: Osservatorio Eurocarne

  • articoli più recenti
  • articoli più letti
assomacellai confcommercio federcarni fiesa
trenitalia
svg