contatti  | English

04
MAR
2015

Eurocarne

Cambiano i consumi alimentari. Quale futuro per il reparto carni?

Produzione e distribuzione a confronto. Il seminario specialistico organizzato da Eurocarne Veronafiere in collaborazione con SGMARKETING per condividere con gli operatori del settore le linee strategiche per il presidio del trade alla luce delle esperienze analizzate all’estero e in considerazione delle istanze emergenti sul fronte dell’acquisto e del consumo nazionale.

Cambiano i consumi alimentari.

Quale futuro per il reparto carni?

Produzione e distribuzione a confronto.



Quando

Lunedì 11 maggio 2015 - dalle ore 10.00 alle ore 12.00

 

Dove

Padiglione 11, AREA FORUM by Costa Group

 

A chi si rivolge?

Operatori e professionisti della produzione, della distribuzione e dei servizi, operanti nelle funzioni aziendali marketing e commerciale (acquisti e vendite) del comparto freschi e carni.

 

Gli obiettivi

Coinvolgere i responsabili della produzione, dei servizi e della distribuzione del settore carne in un percorso di analisi che possa sfociare in progetti concreti di valorizzazione del comparto a partire dalle esigenze del consumatore nazionale e alla luce delle esperienze attivate all’estero.

 

Come partecipare?

Per partecipare al workshop è necessario confermare la propria presenza entro mercoledì 6 maggio 2015 a: info@eurocarne.it

 

Lo staff di Eurocarne provvederà ad inviare all’indirizzo e-mail fornito un biglietto di ingresso gratuito che consentirà di partecipare al convegno e di visitare i padiglioni espositivi.

 

Programma

Il workshop di approfondimento si articola in due momenti:

 

1. Presentazione dei risultati emersi dal percorso di analisi multi-prospettica

a cura di SGMARKETING

 

a) come stanno cambiando i comportamenti di acquisto e di consumo di carne in Italia

 

informazioni sulL’ANALISI DI MERCATO


I risultati sono frutto di una prima indagine di scenario volta ad individuare i trend di acquisto nazionali in relazione ai differenti prodotti di e/o a base di carne.

In fase successiva, il mercato Italia è stato oggetto di un’analisi più approfondita con l’obiettivo di individuare le principali determinanti di acquisto e consumo delle diverse tipologie di carne (rossa, rosa e bianca) e/o prodotti a base di carne. Attraverso dei focus group on line sono emerse le considerazioni di un campione rappresentativo di consumatori nazionali suddiviso per area geografica di residenza (Nord, Centro e Sud) e costituito per il 70% da donne, quali gestori dei fabbisogni alimentari del proprio nucleo famigliare.


b) efficaci modalità di gestione del reparto carni nella distribuzione moderna internazionale

In considerazione dei cambiamenti nei consumi alimentari emersi, il workshop si propone di fornire agli operatori e professionisti del settore retail delle linee strategiche per la gestione e valorizzazione del reparto carni nella distribuzione moderna, anche attraverso analisi di benchmark internazionali (in particolare retailer inglesi, tedeschi, olandesi e belgi), alla luce delle esigenze espresse dai consumatori nazionali.

 

informazioni sulL’INDAGINE TRADE


Le modalità di gestione del reparto carni suggerite e discusse nel corso dell’evento sono frutto dell’analisi e del monitoraggio emerso dalla visita diretta (o store check) dei principali punti vendita in Italia e all’estero (soprattutto in Inghilterra, Germania, Olanda e Belgio) al fine di rilevare possibili soluzioni in termini di referenze, esposizione e comunicazione attivata per dare risposte a tematiche in atto o emergenti.

A supporto e completamento, il mercato Italia è stato oggetto di approfondimento con questionari a riposta chiusa somministrati direttamente a 6 responsabili del settore carne nella distribuzione moderna (direttori acquisti o category manager) e a 2 rappresentanti delle associazioni di categoria del canale tradizionale (macellerie, laboratori artigianali ecc…) per sondare il sentiment da parte degli operatori in relazione ai trend in atto e alle politiche distributive proposte.

 

informazioni sulL’INDAGINE CONSUMER


Con l’obiettivo di sondare vissuto, motivazioni, fattori di scelta e ruolo dei diversi canali per l’acquisto e consumo delle categorie di carne considerate è stato somministrato un ulteriore questionario ad un panel di consumatori di carne (oltre 1.000, suddivisi per area geografica di residenza e, anche in questo caso, costituito per il 70% da donne).

 

2. TAVOLA ROTONDA - I rappresentanti della GDO e i produttori di carne a confronto

Modera: Matteo Bernardelli, giornalista

 

I rappresentanti della GDO

Duilio Ciardi, ASPIAG - coordinatore tecnici carne

Marco Guerrieri, COOP ITALIA - responsabile nazionale settore carne/ittico

Maurizio Micheli, MAGAZZINI GABRIELLI SPAcaposervizio Acquisto Carni

 

I rappresentanti della produzione

Serafino Cremonini, INALCA SPA direttore commerciale

Francesco Iubatti, SOALCA - responsabile commerciale

Marco Sola, UNIPEG-ASSOFOOD - direttore vendite GD



Ti consigliamo di leggere anche:

 

Carne: i consumatori chiedono più informazioni su valori nutrizionali, razza, cottura


Carne, i consumatori apprezzano più informazioni su valori nutrizionali e qualità, ma solo 1 su 5 è disposto a pagare di più per averle


Carne, il sondaggio: per i consumatori anche la confezione è un driver di acquisto

  • articoli più recenti
  • articoli più letti
assomacellai confcommercio federcarni fiesa
trenitalia
svg