contatti  | English

09
GIU
2015

Le aziende raccontano

Logistica e imballaggio, le nuove soluzioni per le aziende

Temi centrali per il settore della produzione e della trasformazione della carne, come per altri del comparto alimentare. Le proposte presentate nelle interviste a Eurocarne Post da Vpool, Ulma Packaging e Pulsar Industry.

La gestione della logistica nei processi di produzione e trasformazione della carne e l’imballaggio del prodotto sono due aspetti fondamentali uniti da un filo rosso. Entrambi, infatti, riguardano i materiali con cui entrano in contatto gli alimenti e impattano su temi importanti, come la sicurezza, la corretta conservazione, l’efficienza dello stesso processo e i costi di produzione.

 

VPOOL

Quest’azienda tedesca produce casse di plastica per il trasporto dei prodotti a base di carne, che vengono concesse in noleggio ai clienti, ai quali è garantito anche un servizio di consegna, ritiro e trasferimento al centro di lavaggio per le attività di controllo e sanificazione.

Per qualche impresa del settore, l’utilizzo della plastica potrebbe sembrare una novità, dato che questa è sicuramente meno diffusa del cartone. Eppure questa soluzione si sta diffondendo anche in Italia. I vantaggi, d’altronde, non mancano. Quello più importante, come ha spiegato a Eurocarne Post il Business Development Manager per l'Italia di vpool Raffaele Iacomino, “consiste nel loro riciclo e dal fatto che il loro impatto sull’ambiente è ridotto rispetto ad esempio al cartone. In più, per i clienti vpool il servizio è completo, non devono preoccuparsi neanche dello smaltimento dei rifiuti, per cui c’è per loro anche una riduzione dei costi reali”.

 

ULMA PACKAGING SRL

Filiale italiana della spagnola Ulma Packaging, quest’azienda di Gragnano Trebbiense (Piacenza) fornisce macchinari per l’imballaggio e il confezionamento. Ulma Packaging Srl fa della personalizzazione del servizio e della tempestività della propria assistenza i propri punti di forza.

“Trasferiamo la nostra conoscenza e studiamo insieme all’azienda la soluzione più adatta alle sue esigenze – ha spiegato a Eurocarne Post Maurizio Zioni -. Accanto a ciò, è fondamentale l’assistenza. Dalla fase di installazione agli interventi post vendita interveniamo prontamente. Per un nostro cliente avere un macchinario fermo vuol dire avere un danno economico, per questo il nostro reparto tecnico provvede in modo più che tempestivo”.


PULSAR INDUSTRY

Il fiore all’occhiello di questa azienda, attiva da più di vent’anni nel settore della produzione e della trasformazione della carne, è Dynamic. Si tratta di un software per il controllo della produzione e la gestione operativa della logistica di magazzino e mette a disposizione delle aziende del settore funzioni innovative, come il monitoraggio continuo e automatizzato delle variabili di produzione.

 “I nostri clienti – ha spiegato a Eurocarne Post il Direttore commerciale di Pulsar Marco Arienti – possono controllare l’andamento dei propri processi produttivi in corso d’opera, così da poter intervenire in qualsiasi momento per migliorare le performance e ottenere risultati sempre più positivi”. Ovviamente, anche in questo caso automazione si traduce in ottimizzazione dei processi, come ha sottolineato lo stesso Arienti: “Lavoriamo perché i nostri clienti possano garantire la sostenibilità e la produttività dei propri processi, con un occhio di riguardo anche al risparmio di tutte le risorse, incluse quelle economiche e umane”.


Fonte: Osservatorio Eurocarne

  • articoli più recenti
  • articoli più letti
assomacellai confcommercio federcarni fiesa
trenitalia
svg